Credito Valtellinese: dopo la trimestrale aumentano le PNC

Risultati consolidati al 31 marzo 2017

  • Proventi operativi: € 185 milioni, -1,4%
  • Oneri operativi: € 131 milioni, -0,2%
  • Gestione operativa: € 54 milioni, -4,1%
  • Rettifiche di valore su crediti e altre attività finanziarie: € 48 milioni, -2,1%
  • Risultato netto di periodo: € 2 milioni
  • Crediti verso clientela: € 17,3 miliardi, -0,9%
  • Raccolta diretta: € 20,2 miliardi, -4,5%
  • Raccolta indiretta: € 11,6 miliardi, +1%
  • Raccolta gestita: € 7,3 miliardi, +0,5%
  • CET1 Proforma phased-in: 11,6%,
  • Total capital ratio: 12,7%, -0,3%, -0,2%
  • Patrimonio netto: € 1,7 miliardi, -21,58%
  • Attivo totale: € 26 miliardi, -2,27%
  • Crediti in sofferenza netti: € 1,2 miliardi, +0,57%
  • Crediti deteriorati netti: € 3,1 miliardi, -1,5%
  • Copertura delle esposizioni deteriorate totali: 41,5%
  • Numero dipendenti: 4.092, + 0,91%
  • Numero filiali: 464, -7,75%
  • Disponibilità liquide: € 150 milioni, -11,7%

Sul fronte delle posizioni nette corte (PNC) si può rilevare quanto segue.

  •   10/05/2017
    • Capital Fund Management SA: 0,48%
    • Marshall Wace LLP: 1,74%
    • Oxford Asset Management: 1,11%
    • PDT Partners, LLC: 0,57%
  •   28/04/2017
    • GSA Capital Partners LLP: 0,5%

Totale PNC: 4,4% pari a circa 4,88 milioni delle azioni totali emesse (110.887.236).

La trimestrale è a pare mio deludente e in leggero peggioramento rispetto al T1 del 2016. Ciò che potrebbe rendere l’istituto bancario appetibile è forse la bassa capitalizzazione, pari a circa € 370 milioni. 
Da un punto di vista della redditività l’istituo bancario dovrà certamente migliorare. Non comprendo, infine, la giustificazione di un aumento del personale in considerazione di una riduzione delle filiali e di una riduzione della redditività. Il costo del personale è aumentato del 3,82%.
Resto in posizione sell sul Credito Valtellinese. Ritengo altresì che prossimamente il titolo sarà oggetto di movimentazione per via del considerevole aumento delle PNC (short selling) avvenuto il 10 maggio 2017.

NB Qualsiasi decisione d’investimento presa sulla base delle presenti analisi e/o informazioni è di esclusiva responsabilità dell’investitore e/o dell’utente che visita il sito. Le presenti informazioni non sono da intendersi in nessun caso un consiglio o un sollecito all’acquisto e/o alla vendita e/o all’investimento e/o al risparmio.

(riproduzione riservata)

Lascia un commento